Farsi curare

Informazioni generali

Con la nuova generazione di medicamenti per curare l’epatite C, si prescrive sempre meno l’interferone e il trattamento può essere somministrato completamente sotto forma di compresse. Le nuove cure contro l’epatite C si contraddistinguono per una tolleranza considerabilmente migliore, una durata di trattamento più corta (8 -24 settimane), e un tasso di guarigione elevato (>80 - 90%). Con il miglioramento dei trattamenti, il depistaggio attivo dell’epatite C dei gruppi a rischio ha un nuovo significato.

Epatite C cronica

L’epatite C è la malattia cronica più frequente tra i consumatori di droghe che presentano un tasso di decessi dovuti a lesioni epatiche più elevato e per il quale l’epatite C riveste un ruolo molto importante. È quindi indispensabile informare in modo sistematico i consumatori di droghe positivi al virus dell’epatite C sui trattamenti disponibili.

In Europa dell’ovest, sono stati identificati quattro sotto-gruppi del virus dell’epatite C (genotipi da 1 a 4). Il tipo di sotto-gruppo e la presenza o meno di una cirrosi epatica hanno un’influenza determinante sullo schema del trattamento e sul suo successo. Il tasso di guarigione con i nuovi medicamenti senza interferone è di oltre il 90% e leggermente inferiore per il genotipo 3.

Indicazioni

Un trattamento antivirale dovrebbe essere considerato per ogni paziente con un’epatite C cronica. I pazienti che presentano delle lesioni epatiche (grado di fibrosi 2 e oltre) che presentano sintomi indipendenti dal fegato (manifestazioni extraepatiche, fatica acuta, etc.) e quelli che presentano un alto rischio di contaminazione devono essere sottoposti ad un trattamento in modo prioritario.

Trattamento

Oggi l’epatite C cronica è curata con una combinazione di sostanze antivirali ad azione diretta (AAD), somministrate oralmente. Esistono tre categorie di sostanze: gli inibitori delle proteasi, gli inibitori dell’NS5A e quelli dell’NS5B. Secondo l’evoluzione della cirrosi epatica, è possibile che sia somministrata anche la ribavirina. Considerato lo sviluppo molto dinamico dei medicamenti contro l’epatite C, le raccomandazioni sulle combinazioni e la durata del trattamento evolvono continuamente. La invitiamo quindi a riferirsi alle direttive terapeutiche svizzere ed europee.

La durata del trattamento varia in media tra 8 e 24 settimane. In ragione delle limitazioni dell’UFSP per la prescrizione e l’indicazione dei medicamenti dovute ai prezzi ancora molto elevati dei medicamenti, è importante riferirsi al Compendio svizzero dei medicamenti.