Situazioni a rischio

Nel caso di:

  • ferita da ago
  • ferita da morso
  • contatto di pelle malata (eczema, ferita, ...) con sangue o liquidi biologici
  • contatto di mucose (occhi, bocca) con sangue o liquidi biologici

va contattato immediatamente il medico curante, il pronto soccorso più vicino oppure un ambulatorio specializzato in malattie infettive, così da informarsi esattamente su come procedere.

Provvedimenti

  • Prelevare un campione di sangue della/del paziente entrata/o in contatto con la persona esposta, al fine di
    accertare la presenza di HIV, HCV o HBV. Di questa/o paziente si dovrebbero inoltre registrare le generalità.
  • Nel caso in cui la persona esposta rinunci ad una profilassi post-esposizione, per motivi di ordine assicurativo, è tenuta comunque a rivolgersi al più presto ad un medico per un prelievo di sangue. Le analisi vanno ripetute una volta dopo 3 mesi ed una volta dopo 6 mesi.
  • Durante questo periodo, la persona in questione va considerata potenzialmente infetta e quindi contagiosa. Deve pertanto attenersi alle regole di prevenzione di trasmissione del virus, in particolare ai principi del sesso sicuro.