Effetti collaterali

Gli effetti collaterali e la loro importanza possono essere molto diversi da individuo ad individuo. Di solito insorgono durante le prime settimane della terapia e sovente si riducono con il passare del tempo.

Effetti collaterali somatici

  1. Sindrome influenzale : appare nelle ore o nei giorni (in caso di interferone pegilato) immediatamente seguenti l'iniezione. Sintomi: febbre, mal di testa, fatica, dolore muscolare ed articolare. Questi sintomi possono essere combattuti con un normale analgesico (paracetamolo, 500 mg, 2–4 past./giorno).
  2. Spossatezza: molto frequente. Può diminuire nel corso ­della terapia, ma scompare solo al termine.
  3. Nausea: sovente accusata all'inizio della terapia (Ribavi­rina). Se persiste, si può ricorrere ad un trattamento sintomatico.
     

Effetti collaterali psichici

  1. Sbalzi di umore, instabilità emotiva e irritabilità
  2. Stati depressivi
  3. Disturbi del sonno
  4. Stati d'ansia
  5. Stati maniacali
  6. Disturbi cognitivi (memoria, concentrazione, raramente: stati confusionali)